Di Cosa Mi Occupo

Il mio lavoro consiste nello stimolare in modo decisivo il mio Cliente (coachee) a produrre risultati in linea con i suoi valori e portare soddisfazione e qualità nella sua vita personale e professionale. Scoprire e promuovere il suo specifico potenziale e talento fornendogli gli strumenti necessari per valorizzarlo ed ottenere di più.

Le aree di intervento del Coaching sono rivolte a chi intende:
migliorare la qualità della vita privata e affettiva;
aumentare i risultati professionali;
avere maggiore chiarezza nella vita personale e professionale;
gestire lo stress;
aumentare e migliorare le proprie abilità relazionali;
superare paure e incertezze.

Che cos’è il Coaching

Il Coaching è una disciplina relativamente nuova in Italia, ma che si è affermata negli Stati Uniti oltre 50 anni fa.

Affonda le sue radici nelle neuroscienze e nel business management. È un progetto di crescita, con traguardi specifici, che facilita il cambiamento, attraverso un percorso autorigenerativo.

Nel Coaching, Coach e Coachee agiscono sullo stesso piano e sono due partner “forti” che operano in piena autonomia e responsabilità con la consapevolezza di ciascun ruolo: un buon Coach, lavora “con” il cliente…non al suo posto. Mi adopero, dunque, per favorire lo sviluppo personale e professionale, la crescita, la possibilità di scelta e di azione del mio Coachee.

Che cosa non è il Coaching

Non è una psicoterapia, né un’alternativa alle terapie psicologiche, ma può coesistere con tali approcci.

Principio basilare
Per tutta la durata del contratto il cliente è “il centro dell’universo”, quindi la persona più importante per il Coach.

Il modello di Coaching che attualmente utilizzo è il ReSonance (www.simonepacchiele.com/?ref=2) modello per lo sviluppo della performance, che genera una trasformazione elegante e semplice, permette di entrare in contatto con CHI SEI quando operi da una posizione in cui tutto è perfetto. Consente di collegare tra loro intenzione e azione, di sperimentare uno Stato di Prontezza senza alcun senso di limitazione o inibizione, di scoprire la propria vera passione, la propria vera vocazione, le proprie doti naturali e di trovare la giusta direzione … .

Il ReSonance permette di accedere ad una posizione di default di perfetto allineamento e centratura, tale configurazione consente di agire nel miglior modo possibile e porta a dirigere l’attenzione su ciò che si vuole anziché sul fuggire da ciò che non si vuole (quest’ultimo detto atteggiamento inibitorio). Modello di trasformazione che facilita il richiamare tale configurazione somato-mentale in ogni momento e in qualunque situazione.

Il modello ReSonance è un processo esperienziale non lineare che permette di prendere una decisione senza avere dubbi e senza in futuro potersene pentire, di essere allineati con i propri valori, consente di irradiare un senso di benessere diffuso, senza che alcun senso di stress o di urgenza possa circondare ciò che deve essere fatto, o quello che si vuole fare, genera una trasformazione che porta ad avere un forte impatto sugli altri.

La PRIMA cosa che arriva agli altri è CHI SEI.

Se vuoi intraprendere un percorso di crescita e trasformazione, personale e professionale, responsabile e consapevole, contattami…ogni momento è quello giusto!

A presto!

Olga Frassetti